Come le foto dei piatti alle pareti dei takeaway cinesi


Come le foto dei piatti alle pareti dei takeaway cinesi è il titolo dell’album, pensato per favorire la sua rapida memorizzazione e far impazzire gli hashtag.
Ora forse dovremmo dire cose poetiche tipo che è un album di immagini e introspezione, ricordi e consapevolezza.
Non credeteci. Noi l’abbiamo ascoltato davvero. E’ un album per lo più cupo e triste, a tratti incazzerello. Nessuno canterebbe queste canzoni per rimorchiare sulla spiaggia a mezzanotte con il fuoco acceso, anche perché è proibito dalla legge (il fuoco acceso, non rimorchiare).
Comunque se lo ascoltate lo fate a vostro rischio e pericolo.