Light From The Grave


Chitarra acustica, armonica, piglio da busker e l’America nel cuore: questo è Manuel Bellone, ex  membro delle rock band Licks e Melody Makers e messosi in proprio da un paio d’anni, seguendo un tracciato molto più legato al folk e al country.
Il cantautore Manuel Bellone affonda le sue radici nella tradizione del folk e del country americano, con lo spirito rock ‘n’ roll che contraddistingue quella terra.

Influenzato da artisti quali Ryan Adams, Neil Young e Gram Parsons, al Rock ’n’ Roll inglese,arriva nel 2015 con “Light From The Grave”, Ascoltando i nove brani di questo suo primo full-length vengono in mente artisti come John Mayer, specialmente negli episodi più sentimentali, che non mancano: “Kindness”, ad esempio, o “Empty word” e il Dylan del periodo “elettrico” .
Ma Manuel ha un debole anche per tutto ciò che è roots, lo si sente in “Devil with the heels” e “Miss Heartbreaker”, dove dimostra di saperci parecchio fare anche con l’armonica. Non manca infine una spiccata vena pop, evidente in “Take it easy” e “Cold outside”, probabilmente i due episodi che fanno fare il vero salto di qualità alla scaletta.
E che staccano Manuel Bellone dalla massa dei busker che rimani ad ascoltare in strada per qualche minuto prima di stufarti: in questo disco c’è decisamente qualcosa in più. E chissà che questo “qualcosa” non aumenti ulteriormente, con i prossimi lavori.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •