Spazio 1976


Spazio 1976 è il primo lavoro a suo nome del pianista toscano Lorenzo Colombini.

Il disco è un viaggio in 12 brani composti dall’autore per questo progetto che riflettono sulle sfumature del concetto di spazio: dallo spazio architettonico allo spazio psichico, da quello geografico a quello narrativo.
In questo modo la musica che il piano trio propone passa da brani più melodici (Puccini, Melodia infinita) a brani più spigolosi e contemporanei (Alessi e Morse), a quelli completamente improvvisati in studio dal pianista (Impro N.6, Impro N.23, Impro N.14) in un viaggio musicale fluido ricco di influenze jazzistiche e di musica colta contemporanea, ma sempre incentrato sul non far perdere la melodia.

La musica di Lorenzo Colombini nasce anche dal supporto di due ottimi musicisti, il contrabbassista palermitano Gabrio Bevilacqua e il batterista Ermanno Baron: la loro personale partecipazione ha creato il suono del trio.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •