Tempo delle ombre


Dopo un’attesa più lunga del previsto, ecco fuori “Tempo delle ombre”, primo lavoro della Shadow come collettivo, prodotto interamente da Djinmaster. L’opera è un gran passo in avanti rispetto al precedente album “Back in black”, grazie ad una maggiore consapevolezza e padronanza degli artisti. Cambiano i colori, dal nero si passa al grigio, e si passa ad esplorare il rapporto tra bene e male attraverso le tracce cardine del disco, partendo dall’intro ‘Luci ed ombre’ e sviluppando il concetto attraverso tracce più aggressive, come ‘Odio su tela’ e ’64 barre’, in cui il collettivo dimostra di essersi evoluto in metriche e testi, passando da tracce a tono più scherzoso come ‘Olandese volante’ a testi più profondi e complessi, come ‘Fenici’ e ‘Troppo tardi’, per passare ad una conclusione introspettivo/aggressiva attraverso ‘Alba’ e ‘Nella notte’.
Il tema è sviluppato coerentemente e all’interno dell’album sono presenti 4/5 pezzi che sanciscono il level up della Shadow.
In uscita prossimamente altri due album annunciati, e se il margine di miglioramento rimane lo stesso, non ci resta che aspettare fiduciosi che sfornino nuove bombe.