Con il brano “Fire” il cantautore astigiano conquista la finale della 63esima edizione del Festival di Castrocaro.


Con il brano “Fire” (ascolta qui – etichetta Dischi dei sognatori), Fellow, pseudonimo del giovane cantautore astigiano Federico Castello, conquista la finale della 63esima edizione del Festival di Castrocaro che si terrà giovedì 27 agosto – in onda in prima serata su Rai 2 e in contemporanea su Rai Radio 2 – al Padiglione delle Feste di Castrocaro Terme e Terra del Sole. Il percorso degli 8 finalisti in gara sarà determinato da una giuria composta da 4 artisti della musica italiana.

“Questa canzone scritta da me è nata circa due anni fa durante un periodo abbastanza buio della mia vita, in cui una serie di situazioni minacciavano di portarmi via una persona importanteracconta Fellow -. Ho scritto ‘Fire’ perché ne avevo bisogno, dovevo trovare un modo semplice di spiegare a me stesso cosa stesse succedendo e allo stesso tempo urlare al mondo ciò che avevo dentro.  Racconta semplicemente di quella fiamma che nasce dentro, lentamente: un’energia che silenziosamente si sviluppa nella tua anima e inizia poi a fare rumore, un rumore fortissimo, e non puoi più contenerla. Diventa in qualche modo più grande di te, devi lasciarla andare e si libera in un urlo disperato di tristezza, richiesta di aiuto e speranza.”

Fellow nasce ad Asti nel 2000, a otto anni inizia a cantare negli eventi di paese con la band di suo nonno. Frequenta le scuole medie musicali il liceo musicale, periodo nel quale inizia a prendere lezioni di canto. Con alcuni compagni di classe forma una band funky-jazz, con cui si esibisce per la mostra d’arte “Ars Captiva” di Torino, per la presentazione de “La musica nel tempo. Una storia dei Beatles” di Ferdinando Fasce (Fondazione Luigi Einaudi), per la presentazione del libro “Anime Scalze” di Fabio Geda, per alcuni eventi organizzati dal Lions Club, per la Notte dei Licei Classici e altri eventi scolastici. Come cantante solista partecipa allo spettacolo “L’Eroe del Lungo Viaggio”, organizzato da Medici senza frontiere, si esibisce live al Jazz Club di Torino, fino ad arrivare alle semifinali del “Tour Music Fest” nel 2018 e alla finale di Castrocaro nel 2020.