H.E.R. vince il Premio Amnesty emergenti con “Il mondo non cambia mai”.


È H.E.R., al secolo Erma Pia Castriotta, a vincere la 23a edizione del Premio Amnesty nella sezione Emergenti. La finale del contest che premia le canzoni sui diritti umani si è svolta a Rosolina Mare (Rovigo), nella giornata conclusiva del festival “Voci per la libertà”.

Ma protagonista della serata è stato anche Niccolò Fabi, che ha ricevuto il Premio Amnesty per la sezione Big grazie alla canzone “Io sono l’altro”.

Si intitola “Il mondo non cambia mai” il brano che ha portato alla vittoria H.E.R., un brano contro le discriminazioni, che lei, artista transgender, conosce bene.

“Il mio premio lo dedico a Patrick Zaky, attivista per i diritti umani, in carcere in Egitto, reo semplicemente di aver sostenuto i principi dell’uguaglianza”

ha dichiarato. H.E.R.

Ha prevalso in una finale tutta al femminile, in cui il Premio della critica è andato a Agnese Valle da Roma (“La terra sbatte”) e quello del pubblico a Adriana Iè da Verona (con “Bumaye”). In gara anche Assia Fiorillo e Micaela Tempesta, entrambe napoletane.