Leaden


Leaden, pianta le proprie radici in un punto di incontro tra Doom, Death e Black Metal,

con le prime due componenti a costituirne le fondamenta e la terza fare la propria comparsa in qualche occasione, come accade chiaramente in “Cult Of Mortification”. L’amore per le sonorità rese celebri dai Paradise Lost viene reso evidente dalla cover di “Eternal” posta in chiusura, tuttavia è anche da questo pezzo che si può intuire che la musica del duo laziale sia meno cupa di quella degli Inglesi dei tempi di “Gothic”, pur mantenendo comunque una propensione alla malinconia più vicina forse ai lavori successivi.

Le quattro tracce di cui è composto l’ep si tingono di colori spenti, ma non eccessivamente foschi, con deboli raggi di luce che trapelano tra note di chitarra acustica e tastiere dal gusto gotico.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •