Maktub


‘Maktub’ nasce durante una serata in un centro sociale chiamato Punkrazio, in cui Raffaele De Marco e Pasquale Labate (all’epoca Raff&Pass) conobbero Salvatore Piccirillo.
Da lì le loro idee si intrecciarono tra giri di chitarra e versi underground passando per il rap sull’ elettronica, il tutto curato dal gusto musicale e dalla conoscenza del suono di Ralph Mauro. Maktub è il risultato di tutto questo e non solo, è il frutto di 4 anni di serate, tra pianti e sorrisi, esperienze, speranze, emozioni. Dopo un tour nel sud finalmente l’album è pronto per essere ascoltato, in tutte le sue forme e diversità, un viaggio che porta ad una meta personale. Maktub, dall’arabo “così è scritto”, non significa aspettare che tutto si risolva ma piuttosto aiutare la fortuna con la consapevolezza di sè.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •