Mare


Io sono un ragazzo – dichiara Elle – che ha sempre avuto la passione per la musica, specialmente per il rap; scrivo canzoni da quando ho imparato a scrivere ed è sempre stato il mio sogno scrivere. Oggi ci sono riuscito e spero davvero che questo possa cambiare qualcosa in me e anche in chi mi ascolta. Sono molto umile e non miro al successo, scrivo per bisogno,… e mi esprimo attraverso parole e rime. Mi hanno sempre insegnato che tutto dipende da me stesso e perciò sono motivato a dare tutto per raggiungere il mio obiettivo: comunicare messaggi attraverso la mia musica”. Il brano non poteva avere titolo più azzeccato “MARE”. Infatti, proprio come le onde di una immensa distesa, il testo si muove a ritmo delle onde: porta a riva tutte le emozioni e poi torna indietro, lasciando nel cuore la riflessione, il ricordo, la speranza. “Mare – afferma il rapper – vuole essere una sorta di conforto per tutti i ragazzi che pensano in negativo e per questo, vorrei che questa canzone possa aiutare chi sta in difficoltà. Essendo anche io un ragazzo penso di poter capire cosa provi un mio coetaneo, maschio o femmina che sia. È una canzone rivolta a tutti, che non dice le cose attraverso concetti astratti o metafore, ma va dritta al punto, comunicando in modo chiaro”. Una giovane proposta che fa confidare nel futuro, che grazie alla spontaneità e alla verità diretta delle sue parole, ci aiuta a sognare e a ricordare che in ogni momento in cui sentiamo di cadere, come cita il ritornello – “devo rialzarmi, questo è il mio momento. Sento ciò che sto dicendo, è solo spreco di tempo, però penso che salvarmi è quello che voglio adesso, uccido il Me di prima, affinché nasca il me di adesso.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •