Nightmarish


La mia aura dark non mi abbandonerà mai. Ho provato a seminarla per un paio d’anni ma non ci sono riuscita. Mi ha rincorso lungo i sentieri delle mie emozioni ma soprattutto dei miei incubi. Ci scrivo le canzoni con i miei incubi. Letteralmente.

Nell’altalena fra le distorsioni e le ninna nanne, ho lasciato che la mia voce cantasse.
Il mio nuovo Ep, Nightmarish è pop, un po’ elettronico, un po’ ambient e non ha nulla a che vedere con il rock dei miei due album precedenti, Holy Hell e Darkling.

Io qui sto comoda. La mia voce ha pace e arriva un’oscura, piacevole brezza.
Ho imparato ad ascoltare il respiro e il cuore concedendo spazio ad ascolti più slow, ambient ed evocativi.

Credo proprio che i miei testi esprimano il disagio che provo nei miei incubi notturni e il sound descrive il mio malato entusiasmo nel farli e rifarli ancora.

Nightmarish, Ambra Rockess, album musica Dark Indie Pop

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •