Summer Light


D

Definire Summer Light, ultimo album di Nicola Boschetti, richiede una serie di ascolti, prima di getto, per assorbire sensazioni non ragionate, poi per definirle. Ne scaturiscono poche, due, parole: lungomare ritmico.

Nei nove brani si passeggia in riva al mare, Boschetti fa un concept album, riprende il Monet delle Cattedrali di Rouen, pochi colpi di pennello, stesso luogo, punto di vista, diversi momenti del giorno, da cui differenti luce e colori. Allora, con i gusti tocchi sulle corde, la luce estiva di una strada che porta al mare, si manifesta in ogni suo ritmo: si avrà il sentore di esserci all’alba, da soli, a mezzogiorno, a settembre quando tutto finisce, anche in una giornata piovosa.

Recensione di Marcello Mantovani

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •