Vostok


“Vostok” (WIM 2017) è il nuovo disco dei D’Alì, progetto pugliese che coinvolge Mirko Di Bello, William Larocca, Jeff Marturano e Alberto Motola.
Il titolo del disco, prodotto per WIM/Goodfellas, trae origine dalla denominazione della prima missione dell’uomo nello spazio, il tema del viaggio – nello spazio e nel tempo, sospeso tra sogni e ricordi – è il filo comune che attraversa e riempie di contenuti ed emozioni l’intera opera.
Registrato e Mixato presso il db Recording Studio, il disco si avvale della produzione artistica di Eddy Olivieri; il sound, caratterizzato dalla contemporanea presenza di diversi stili musicali -musica elettronica, canzone d’autore, new wave -, conferisce all’opera una carattere distintivo e originale che sposta l’attenzione dell’ascoltatore da brani alternativi quali “Vostok-1” e “Lo sguardo di Elle”, a pezzi pop come “Ancora io e te”, “Canzone per noi” e “Domani sarà”, fino a brani tipici della canzone d’autore quali “Il giorno che vorrai” e “Stellamare”, mantenendo sempre uno stile coerente e un sound fresco dal tipico sentore anni ’80 caratterizzato da riff potenti, chitarre distorte, ritmiche serrate e una voce molto espressiva e penetrante figlia della new wave e della canzone italiana d’autore.

Riguardo le tematiche il disco appare come una specie di raccolta di sogni, esperienze e ricordi legati insieme dal tema del viaggio, fisico e immaginario.
La title track “Vostok-1”, brano molto evocativo il cui testo è tratto dalle comunicazioni ufficiali tra Jiurij Gagarin e la Base Spaziale russa durante la missione spaziale “Boctok” (Vostok) – 12 aprile 1961, sembra dare inizio ad un viaggio che termina con il sogno di “raggiungere la Luna” dell’ultima canzone del disco “Stellamare”
“Vostok” , disco d’esordio dei D’Alì, è costituito da quattordici brani scritti da Mirko Di Bello (testi, voce e synth), Jeff Martuano (batteria e tastiere), William Larocca (basso) e Alberto Motola (chitarra).


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •