Alberto Poggio


Spesso, credo capiti a tutti, un brano musicale si lega indissolubilmente a un istante di vita o un’emozione, se si ripensa a quell’istante viene in mente il brano, e quando si ascolta il brano si rivivono quelle stesse emozioni.
Credo che la mia esigenza di comporre nasca proprio da qui, quando vivo qualcosa di peculiare, che sia bello, brutto, più o meno importante per chissà quale motivo, e poi mi metto al pianoforte a improvvisare, ecco che nasce una musica legata a quel ricordo, e con lei la voglia di condividerla.

Mi chiamo Alberto Poggio, sono un pianista, polistrumentista e compositore, classe 1979. Ho preso alcune lezioni di musica quando ero piccolino, apprendendo i rudimenti, per poi proseguire da autodidatta, facendo esperienza in varie formazioni e generi musicali. Oltre a concerti con svariate situazioni musicali, ho partecipato alla registrazione di dischi con alcuni cantautori italiani, e ho collaborato a lungo con Assemblea Teatro di Torino in qualità di musicista, arrangiatore e compositore.
Ho all’attivo due dischi di composizioni originali, “short tales” (2020) in duo con il chitarrista Oreste Sardi e “Before dinner” (2023) in quartetto con Michele Chiaravalloti, Mario Crivello e Giuliano Scarso.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •