Concerto etnosinfonico a Bologna con l’Alexian Group e l’Orchestra Europea per la Pace. Il MEI è partner del progetto.


Venue: Parco della Montagnola

Location: Bologna

Date: Giu 15 to Giu 15

Length: 21:00 – 23:00


Concerto etnosinfonico a Bologna con l’Alexian Group e l’Orchestra Europea per la Pace. Il MEI è partner del progetto.

È organizzato dalla SPI-CGIL di Bologna il concerto etnosinfonico dell’Alexian Group e dell’Orchestra Europea per la Pace a Bologna il prossimo 15 giugno alla Montagnola alle ore 21.00. La prestigiosa orchestra, che ha tenuto concerti nelle più importanti sedi istituzionali d’Europa e i cui solisti hanno collaborato con la grande Orchestra Sinfonica Gioacchino Rossini di Pesaro assieme all’Alexian Group, sarà diretta dal M^ Nicola Russo di Pescara. Grande successo di critica e di pubblico hanno ottenuto i concerti eseguiti dall’Orchestra Eiropea per la Pace a Kosice (Slovacchia), al Palazzo del Consiglio d’Europa a Strasburgo, a Palazzo Chigi-Presidenza del Consiglio dei Ministri, Al Museo Maxxi di Roma e all’Aula Magna del Rettorato dell’Università La Sapienza di Roma in occasione del 60simo anniversariodei Trattati di Roma. Alexian Santino Spinelli, fondatore e direttore artistico dell’Orchestra, nominato Commendatore della Repubblicadal Presidente Sergio Mattarella e Cittadino Onorario di Laterza (Taranto), sarà il solista alla fisarmonica e suo figlio Gennaro il solista al violino. Faranno parte dell’Orchestra anche le altre due figlie: Giulia Spinelli al violoncello ed Evedise Spinelli all’arpa. Al canto lirico si esibiranno Alessandro Pento, tenore e Bianca D’Amore, soprano che canteranno le composizioni di Alexian Santino Spinelli e alcuni brani della tradizione rom in lingua romanì. È un dato artistico estremamente rilevante l’utilizzo della lingua romanì nel canto lirico di tradizione occidentale. La musica rom dal folklore si eleva a livello di sinfonismo, anche questo è un dato altrettanto rilevante.
La spalla dell’Orchestra sarà il violinista Antonio Pirozzolo. Le danze saranno eseguite dalla bravissima Jolina. La partecipazione all’evento è libera e gratuita.
Il concerto cade proprio nel seicentesimo anno dell’arrivo dei Rom a Bologna a Porta Galliera: 1422-2022. Nella vicina Piazza VIII Agosto nacque, il 18 luglio 1422, il primo bambino rom poichè il documento anonimo contenuto nella Rerum Italicarum Scriptores di Antonio Ludovico Muratori cita che una di esse “Fe un putto”: partorì un bambino nella piazza del mercato cittadino.
Quello dell’Alexian Group e dell’Orchestra Europea per la Pace è un concerto etnosinfonico di grande suggestione dove saranno rievocate, attraverso musiche, canti e danze emozionanti e coinvolgenti, la storia e la cultura di un popolo millenario. Il messaggio di pace e di fratellanza fra i popoli che il concerto veicola è più che mai attuale e signigicativo.È un concerto-evento assolutamente imperdibile.
A sostenere e a promuovere l’Orchestra Europea per la Pace nei suoi concerti internazionali ci sono le Autolinee Di Fonzo di Lanciano e la NOVAGRO dell’imprenditore lancianese Francesco Pace che sarà presente all’evento bolognese con la sua famiglia. Il MEI (Meeting delle Etichette Indipendenti) di Giordano Sangiorgi è partner del progetto.

L’organico orchestrale:

Maestro Nicola Russo, direttore d’orchestra,
Alexian Santino Spinelli, fisarmonica solista,
Gualtiero Lamagna,chitarra,
Marco Vignali, tromba,
Gennaro Spinelli, violino solista,
Evedise Spinelli, arpa,
Giulia Spinelli, violoncello,
Bianca D’Amore, soprano,
Davide Chiarelli, strumenti a percussione etnici,
Leila Vinciguerra, flauto,
Angelo Centofanti, oboe,
David Perpetuini sax/clarinetto,
Sandra Rojas, violoncello,
Gregory Scutti, contrabbasso,
Nico Arcieri, piano,
Vito Di Benedetto, basso tuba,
Alessandro Carabba, contrabbasso,
Alessandro Pento, tenore
Xhoana Adkushaj, viola
Stefano Cutilli, clarinetto,
Olena Lib, violino,
Luca Dragani, flauto dolce,
Elena Mashkova, violino,
Andrea Quaglia, basso,
Lorenzo Astolfi, violino
Enzo Greco, fricorno,
Kristina Esekova, violino,
Vittoria Iavicoli, danza,
Antonio Pirozzolo, violinista,
Chiara Luciani, viola.