Germano Seggio


Germano Seggio, classe ’75, nasce e vive a Palermo. Conseguita la laurea in Chitarra Moderna presso la Middlesex University e la specializzazione in Chitarra Jazz presso la West London University, si dedica all’attività didattica, dapprima firmando diverse rubriche su testate specialistiche ed insegnando chitarra moderna presso Centri di formazione musicale italiani e, successivamente, fondando e dirigendo la Modern Music Academy di Palermo.
Vincitore del premio “Miglior Musicista”, si esibisce per il compositore minimalista Rhys Chatam in occasione dell’evento delle “100 Chitarre”, oltre a conseguire un “Master Jazz” con il maestro Pietro Condorelli.
In più occasioni, Germano si trova a dividere il palco con indiscussi “Guitar Heroes” del panorama internazionale come Steve Vai, Ricky Portera, Scott Henderson, Paul Gilbert, Maurizio Solieri, Mike Stern, Alberto Radius, Andrea Braido e Carl Verheyen.
L’esperienza di turnista in studio e in contesti live lo porterà ad esibirsi al fianco di Paolo Belli.
Intanto, la partecipazione a sessioni di registrazione della band Nuclearte presso i “Real World Studios” di Peter Gabriel, gli permetterà in seguito di partecipare al “WOMAD Tour” in giro per il mondo, affiancando artisti come Susan Vega, Midge Ure, Evia e Avion Travel.
Grazie a queste esperienze, partecipa a Live Session per la TV inglese BBC e riscuote successo a livello internazionale, sia esibendosi dal vivo per Sarah Jane Morris, sia collaborando con artisti americani (Rhys Chatham, Jonathan Kane, Dave Soldiers).
Nel 2003 vince un concorsoindetto dalla nota rivista “Chitarre” e la stampa nazionale gli dedica ampio spazio (Guitar Club, Chitarre, Axe, Di più TV, Arlequins, Musik Off, Balarm, Attik Music, Guitar List, Chitarristi.com, Accordo.it).
Il suo primo CD “Back to Life”, che vanta la partecipazione dell’artista Paola Folli in veste di “special guest”, è presentato al grande pubblico in occasione dell’apertura dei concerti di Raf ed entra nelle programmazioni radio a livello internazionale (Olanda, Inghilterra, Stati Uniti).
L’ingresso nel mondo discografico lo pone all’attenzione della grande industria musicale e diviene endorser di Randall U.S.A., Schecter Korea, Paul Red Smith, Marshall e Dunlop.

 

Germano Seggio

Nel 2010 pubblica “Life Box”, suo secondo lavoro discografico strumentale che lo conferma tra i più talentuosi chitarristi nazionali e, al contempo, ne testimonia la maturazione in veste di compositore.
Intanto, nel 2011 la Music Academy di Germano è l’unica Scuola di musica abilitata al rilascio di Diplomi e Lauree, grazie all’interazione con il College scozzese UWS e la West London University.
Nel 2012 si aggiudica il Tour Music Festival quale vincitore del concorso “Best Guitarist”.
Nel 2014 fonda la band “i Kalvi” che vede la collaborazione degli artisti americani Jonathan Kane (drum) e Dave Soldiers (fiddle) con cui pubblica l’album “Music 4 Highways”.
Recentemente Germano ha suonato per Mauro Ermanno Giovanardi (La Crus), Nabil Salameh (Radiodervish), Sarah Jane Morris e Antonio Forcione ed ha condiviso il palco con Piero Pelu’ e Lorenzo Fragola. In occasione del Salina Film Festival dei Fratelli Taviani, introduce le esibizioni live di Raf.
E’ in fase di pubblicazione il suo nuovo lavoro discografico intitolato “Alta Quota”. L’album, che Germano dedica espressamente a suo padre, trae ispirazione dal profondo amore per la Natura, in particolare per le Dolomiti. Lunghi periodi di permanenza in quei luoghi incantevoli lo hanno portato a riconsiderare l’approccio alla musica e alla vita in generale. “Alta Quota” contiene nove brani, di cui sette inediti intitolati ad alcuni dei siti più belli del panorama dolomitico. Come lui stesso ama sottolineare … “è tutta colpa delle Dolomiti”.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •