Malatempora


Èun progetto musicale figlio della pandemia (da cui il nome) e della voglia di continuare a pensare e creare brani quando tutto il mondo della musica suonata dal vivo si era fermato.
I brani, che parlano di sensazioni ed emozioni, di rapporti tra persone e con i difetti della propria ed altrui  personalità,  nascono dalla penna di Marco Castaman, che  ne cura anche  la parte chitarristica e la struttura melodica “grezza”.

L’ossatura ritmica  viene sviluppata da Fabio Agosti, basso, e Giovanni Borga, batteria, con un occhio alla tradizione prog ed al blues prestato al cantato in italiano: si ottiene così la trama su cui la voce di Enrico Fornaro disegna la sua interpretazione ed i sax di Simone Rossetto ricamano controcanto, assolo improvvisati e linee melodiche capaci di creare atmosfere  che portano l’ascoltatore ad entrare nel profondo del mood dei brani.
Malatempora è pop, è cantautorato, è blues ed è hard rock sporcato di funk: sono canzoni  disincantate per accompagnare il viaggio del vento che solleva per qualche istante il velo polveroso che cela parte della coscienza.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •