Mario Scapecchi


Provate solo a pensare cosa sarebbe un film, un video, un innamoramento, una festa, un’occasione particolare senza il sottofondo musicale. Ma soprattutto provate a pensare quale forma artistica può farvi sognare stando immobili e ad occhi chiusi. Questo miracolo è il frutto di quelle 7 note che fluttuando nelle vibrazioni più stravaganti formano una melodia, un filo diretto con il pensiero di un artista, che nel momento più impensato si rivela nel suo sogno. Il suo nome è MUSICA.
Avendo vissuto a pieno il periodo più bello della musica moderna , mi riferisco agli intramontabili Beatles, The Rolling Stones, The Renegades, The Temptations, The Troggs, The Animals, The doors, Lez Zeppelin, Dire Straits, The Chicago, Pink Floyd, o singoli artisti come Frank Sinatra ( The Voice ) , Tom Jones, Nat king Cole, Jilbert Becaud, George Brassens, George Moustaki, Billy Joel, Elton John, Nina Simone, Leonard Kohen, Charles Aznavour e una infinità di altri grandissimi artisti…. , solo ricordando questi nomi mi rende persona felice.
Ebbene, ad 11 anni avevo già la mia prima band. 5 giovani ancora sprovveduti ma carichi di entusiasmo per quel che la musica poteva appassionarci.
A 16 anni mi trasferivo a Torino per proseguire la professione nei più noti night club nazionali ed internazionali come pianista cantante con una band affermata.
La mia prima serata come Pianista di Piano Bar fu nell’occasione dell’inaugurazione del Royal Tehran Hilton con la presenza dell’Imperatrice Farah Pahlavi. Avevo 22 anni.
Le innumerevoli esperienze di vita che si sono susseguite mi hanno arricchito ed appagato di aver scelto la Musica come la mia unica professione.

Ecco come si descrive Mario Scapecchi, ascolta subito alcune sue interpretazioni disponibili sul suo canale Youtube:

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •