GIEI


GIEI, al secolo Marco Panichella, è un cantautore ligure trapiantato a Milano.
Nel 2012 a Torino imbraccia la sua chitarra e intraprende la carriera solista registrando i primi pezzi ispirati alle diverse sonorità incontrate lungo la strada; dal blues della band del padre in cui ha iniziato a suonare a 15 anni, passando per il punk-rock della band del fratello fino al funky e all’electro-pop.

GIEI, gruppo, Blues, Punk, Folk

Come nome d’arte sceglie il soprannome che si porta avanti da quando è bambino, una storpiatura italianizzata della lettera J di Junior.
Principalmente chitarrista, GIEI si adatta a suonare il basso per alcune realtà con cui gira l’Italia conoscendo meglio la scena indie del Bel Paese.
Dal 2013 al 2016 studia e vive in Inghilterra dove continua a suonare, allargando la sua conoscenza dell’industria discografica europea.

I caposaldi della sua grammatica musicale sono il blues-folk americano, il rock classico inglese e come ogni ligure Fabrizio De Andrè.
Un mix inconsueto a volte malinconico e altre volte grintoso che trova voce nelle parole di uno storyteller, frutto delle sue esperienze da sceneggiatore.
Un Beck Brittiano al pesto dalle mille sfaccettature.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •